Un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi.

frase pronunciata da Mario Ferretti all’apertura della radiocronaca della CuneoPinerolo, terzultima tappa del Giro d’Italia del 1949

Quando la strada sale non ti puoi nascondere – Eddy Merckx

Qualunque strada tu prenda sarà sempre in salita e controvento – Anonimo

La Legge di Murphy e simili Hai voluto la bicicletta? Ora, pedala!

La Montagna é solo per pochi – Marco Pantani

Lascia che la terra venga a te – Motto dei discesisti ideato da “Nonno Salt”

I se, i ma, e i forse non fanno le corse – Ciccio

Attaccherò domani – Claude Criquiellion

Le corse finiscono sulla riga bianca – Roger

Dopo la curva è finita – Gli spettatori mentre si scala una salita lunghissima

Il velocista resuscita se vede lo striscione rosso – Roger

Barcollo ma non mollo! – Anonimo sull’asfalto a 3 km dalla vetta del Colle dell’Agnello

Non temere di avanzare lentamente, temi solo di fermarti. – Anonimo

Meglio tardi che mai. – Anonimo

La corsa la fanno i corridori – De Zan

Poche chiacchiere e menare – Gimondi

Per vincere certe corse non bisogna aver paura di perdere – da “Eurosport”

E’ facile andare forte con i più deboli. Prova ad andare forte con i più forti! – Anonimo

Legge di Murphy: “Dopo che per tutta la mattinata non ha piovuto, non appena salirai sulla tua bici, verrà giù una massa d’acqua proporzionale (in metri cubi) ai chilometri che ti eri proposto di fare”

In discesa pure i cocomeri vanno forte. (grazie Giuseppe)

La salita “sale” e la discesa “discende” – Anonimo

Prima della discesa vien sempre la salita – Anonimo

Oggi si tribula (il “dottore” Umberto P.)

Adesso spiana modo per dire ironicamente che “è finita la salita” quando la salita non molla in realtà – Anonimo

Modi di dire ciclistici: Fare il buco Tattica di corsa che consiste nello staccarsi dalla ruota di chi precede per obbligare gli altri corridori ad inseguirlo

Limare le ruote, Succhiare la ruota, Mordere il tubolare Stare molto vicini alla ruota di chi precede per sfruttarne la scia.

Rompere i cambi Azione di disturbo di chi si inserisce nella fila di chi si sta dando il cambio a tirare e , quando giunge il proprio turno, scostarsi per rompere il ritmo ed ostacolare quindi l ‘azione.

Fare il treno Azione di una squadra che consiste nel portare un corridore, di solito il velocista, negli ultimi chilometri in una posizione ideale per fare la volata.

Non sentire la catena Quando si va forte con facilità (Grazie a Toni) Sono al gancio Essere stremati (Davide, giovane ciclista della provincia di Varese)

Avere le “gambe di legno” Sensazione di chi per l’eccessiva fatica e la troppa presenza di acido lattico nelle gambe le “sente” pesanti, non più fluide e tanto meno potenti.